Birra Artigianale

La birra è attualmente la bevanda alcolica più diffusa e consumata al mondo.. Le prime citazioni storiche della birra provengono dalla Mesopotamia dove per la prima volta, nella storia umana, si sviluppò la coltivazione dei cereali, in particolar modo, dell’orzo ancora oggi l’ingrediente principe della birra.

Le materie prime che vengono utilizzate nella produzione della birra sono essenzialmente l’acqua, i malti il luppolo e il lievito. L’acqua costituisce l’85-90% della birra, nel passato le fabbriche di birra si sviluppavano in zone ricche di acqua con caratteristiche particolari che ne hanno determinato un preciso stile birraio. I malti, l’orzo è la sorgente più comune per gli zuccheri fermentabili utili alla birra. Il malto d’orzo è formato da chicchi d’orzo germogliati e o modificati fino ad una lunghezza desiderata, a cui vengono tagliate le radichette per poi venire tostati fino al colore desiderato.IL sostituto più usato dei grani di malto d’orzo è il malto di frumento, che è un ingrediente chiave nelle birre di frumento americane e tedesche.Cereali non maltati sono stati introdotti nella produzione, perchè offrono una risorsa economica di carboidrati e non alterano il contenuto proteico del mosto.I più comuni sono quelli di mais, grani di riso, orzo in fiocchi, fiocchi di segale e frumento.Il mais e il riso sono usati nello stile American light lager, il frumento è un ingrediente chiave della Weizen/Weiss, Wit belga e Lambic.Dal tipo di mallto usato si determina il colore della birra, caratteristica importante di ogni stile. Il luppolo è una pianta perenne Humulus lupulus) rampicante, simile alla cannabis, muore in autunno per poi ricrescere in primavera. Per ottimizzare la sua crescita la pianta viene fatta attorcigliare attorno a dei fili che possono raggiungere un’altezza di 8 metri. Il luppolo è la controparte amara e speziata dei malti: sono essenziali nella birra. Il luppolo, inoltre, contribuisce a parecchi aspetti secondari della birra: ha un’azione di prevenzione anti batterica, favorisce la coagulazione in pentola di proteine, fornisce una buona schiuma stabile. Il lievito è un microrganismo unicellulare a riproduzione asessuata ed appartiene alla famiglia dei funghi. E’ il più importante microrganismo per produrre bevande fermentate. La crescita e la moltiplicazione di questo organismo genera alcol, anidride carbonica ed una complessità di prodotti collaterali.I lieviti si dividono in due grandi famiglie: i lieviti a bassa fermentazione (Saccharomyces carlbergensis) temperatura di fermentazione intorno ai 10/15 °C, aroma pulito, gusto delicato; lieviti ad alta fermentazione (Saccharomyces cerevisiae) temperatura di fermentazione intorno ai 18/24 °C, aroma fruttato e dolce, gusto forte.

.